Le imprese ittiche incontrano operatori grande distribuzione e ristoratori

Le imprese ittiche incontrano operatori grande distribuzione e ristoratori

Al Mercato Ittico di Livorno il primo “Business To Business” promosso da Impresa Pesca Toscana: incontro tra 50 imprese ittiche e gli operatori della distribuzione, commercio e ristorazione. Crollo dei consumi del pesce azzurro: 75% pesce consumato è importato.


Più pesce toscano sulle tavole dei consumatori toscani. Sono aumentate rispetto allo scorso anno del 6,3% le famiglie che hanno rinunciato ad acquistare pesce fresco nonostante i prezzi al consumo siano rimasti pressoché’ stabili. A segnare un forte calo nei consumi – è il pesce azzurro come le alici che calano del 12% ma nel piatto degli italiani diminuiscono anche i calamari (-14%) e le cozze e gli altri mitili (-12%). L’altro dato preoccupante è quello legato alle importazioni di pesce che in Toscana ha raggiunto il 75%, in pratica, due terzi del pesce che consumiamo quotidianamente, tre piatti su quattro per usare un’altra efficace immagine, non è italiano.

Sulle nostre tavole finisce un “mare di pesce” straniero, ma spesso non lo sappiamo. Un fenomeno che i pescatori toscani vogliono provare ad invertire mettendo “sul piatto” la prima rete a filiera corta della Toscana promossa da Impresa Pesca Coldiretti in occasione del primo BeToB – Business To Business – in programma mercoledì 2 ottobre, dalle ore 10.00 alle ore 12.30, al Mercato Ittico di Livorno (Via G.B. Saglietto, 81). L’incontro rientra all’interno delle attività del Programma Nazionale Triennale della Pesca e dell’Acquacultura del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

Obiettivo del “faccia a faccia” è costruire nuovi rapporti commerciali tra i pescatori e tutti quegli essenziali anelli della filiera che portano il pesce sulle nostre tavole: distributori, commercianti, negozianti, ristoratori, gruppi solidali d’acquisto fino ai rappresentanti della rete di Campagna Amica che in Toscana significano 69 appuntamenti settimanali con i mercati, 25 botteghe e 6 ristoranti accreditati. Una cinquantina le aziende ittiche che hanno aderito al progetto di Impresa Pesca che parteciperanno al “BeToBe” e a cui sono stati invitati a partecipare decine di operatori della distribuzione e della trasformazione.

L’appuntamento al Mercato Ittico del Pesce sarà anche “l’ultima” volta del pesce fresco pescato nei nostri mari dopo il fermo pesca che nel Mar Tirreno scatterà a partire dal 1 ottobre. Per l’occasione Impresa Pesca Toscana ha organizzato una degustazione di prodotti del nostro mare in attesa di tornare, da 30 giorni, a pescare.

Per maggiori informazioni: http://www.provincia.vt.it/urp/coStampaDett.asp?ID=6711